Cos’hanno in comune Little Tony e gli Eagles? Una Maserati 5000 GT!

Qualcuno direbbe (utilizzando le esatte parole): “Littel Toni e gli Igols… ma che c’azzecca?” Beh, è risaputo che le star della musica amano sfrecciare su potenti bolidi tra un party ed un evento, destando invidia e ammirazione tra noi esseri umani.

La storia che accomuna il nostrano Elvis, Antonio Ciacci, in arte Little Tony e gli Eagles, o meglio uno dei componenti, il fenomenale chitarrista Joe Walsh parte proprio da qui.  Sarebbe facile parlare di una canzone rubata, o magari di una chitarra, ma qui si parla di qualcosa di più grosso, rosso e con un motorone: una Maserati 5000 GT carrozzata Allemano.

E’ di pochi giorni fa, la notizia che Sotheby’s, la famosa casa d’aste, ha messo in catalogo, con base di partenza di 1.340.000 €, la bellissima Maserati che fra i numerosi proprietari ha avuto anche Tony e Joe.

La storia di questo gioiello inizia nel 1962, quando dall’atelier torinese di Allemano uscirono 22 esemplari di Maserati 5000 GT ad iniezione, che nascondevano sotto il cofano un V8 da 5200cc e 340cv, La vettura protagonista della nostra storia venne acquistata, due anni dopo, dal nostro Little Tony, che la immatricolò a San Marino (era cittadino sammarinese).

Maserati 5000 GT

Cambiò di mano altre volte finché venne immatricolata in California a nome di Joseph Fidler Walsh, appunto Joe Walsh, era il 1972. Walsh ha amato incredibilmente quell’auto, tanto da possedere tutt’ora una Maserati (targata DOIN185) ma soprattutto da dedicarle un verso di una delle sue più famose canzoni "Life’s been good" contenuta nell’album "But seriously, folks..." del 1978.

Il verso della canzone, tutt’ora tra i suoi cavalli di battaglia dal vivo, recita "My Maserati goes one eithy five, I lost my license, now I don’t drive" (la mia Maserati va a 185mph, mi hanno ritirato la patente ed ora non guido).

Il prossimo week end verrà messa all’asta e data la rarità e la storia, non potrà non attirare le attenzioni di qualche ricco amatore, che la custodirà con passione. Proprio a questo amatore è rivolto l’ultima riga dell’articolo:
"Signor Ricco Amatore, noi saremmo disponibili per una prova su strada!"

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Leggi articolo precedente:
utili delle case auto
Utili delle Case auto: tra i “Premium” c’è chi fa il botto e chi i danni

Il tema degli utili delle Case auto è sempre molto dibattuto e appassionante, come quello più generale del giro d'affari...

Chiudi