Assicurazione per ciclomotori: obblighi e garanzie accessorie

Anche per chi possiede uno scooter 50cc è d’obbligo la copertura assicurativa. Sono lontani i tempi in cui questi mezzi ne erano esentati, il Codice della Strada obbliga ad avere l’assicurazione per i ciclomotori in circolazione, ovvero per tutti quei motorini (o assimilabili) con una cilindrata massima di 50 cc.

I ciclomotori sono spesso il primo step che i più giovani compiono per passare dall’essere pedoni ad utenti della strada motorizzati, basti pensare ai ragazzini che hanno appena compiuto 14 anni e non possono ancora guidare moto con cilindrata più alta. Senza dimenticare quella larga fetta di appassionati di mezzi iconici come la “Vespa”, o come qualche irriducibile di ciclomotori storici come il Piaggio Si, i Garelli, i Motobecane, fino agli sportivissimi Malaguti Fifty.

Assicurazione per ciclomotori: una lunga storia

I più grandicelli ricorderanno sicuramente che – un tempo – i “cinquantini” erano praticamente equiparati a poco più di una bicicletta: niente targa e niente assicurazione. Erano i tempi in cui i ciclomotori fino a 50cc potevano essere guidati al compimento dei 14 anni senza patenti o patentini, non serviva neppure dover dimostrare un minimo di conoscenza del Codice della Strada o dimostrare di saper condurre un mezzo a motore in mezzo al traffico. Nessun esame, ne teorico ne pratico.

Forse pensando che la cilindrata ridotta fosse garanzia di basso rischio, e in considerazione del fatto che la velocità (almeno quella teoricamente ammessa) contenuta fosse in grado di evitare danni consistenti agli altri utenti della strada, questo “status quo” è rimasto in vigore per molti anni.

Poi però, il Legislatore ha ritenuto di dover imporre l’obbligo di una polizza assicurativa anche per i ciclomotori, in quanto l’alto numero di ciclomotori presenti sulle strade del nostro paese meritava una regolamentazione specifica e rigida in relazione ai sinistri che tali mezzi potevano comunque provocare.

L’obbligo di dotare i ciclomotori fino a 50cc di cilindrata di targa e copertura assicurativa è scattato il 1° luglio 1993. Dal 2010 poi, è stato introdotto anche l’obbligo di dotare i “cinquantini” del Certificato di circolazione e di targa quadrata a sei caratteri, in sostituzione della precedente a cinque. La targa rimane personale e segue il proprietario, non il mezzo.

La targa non può essere ceduta a terzi e deve seguire il proprietario. In caso di vendita del ciclomotore, il vecchio proprietario dovrà trattenere la targa e potrà eventualmente utilizzarla su un altro motorino, al quale verrà collegata amministrativamente tramite la stampa di un nuovo Certificato di circolazione

Assicurazione per ciclomotori: obbligatoria e facoltative

Assicurazione per ciclomotori

Ed è quindi proprio con l’intenzione di assicurare il giusto rimborso ad eventuali terze parti danneggiate da incidenti causati dai ciclomotori che nasce l’obbligo di una assicurazione RC per questo tipo di mezzi. Questo genere di polizza tutela anche il possessore del motociclo, dal momento che - proprio grazie alla copertura RC – è l’assicurazione a rimborsare direttamente la parte sinistrata, diversamente da quanto avveniva prima.

Dunque, quale assicurazione per ciclomotori è obbligatoria? E quali coperture invece possono essere incluse come accessorie? Come abbiamo visto, l’assicurazione per responsabilità civile è d’obbligo per tutti, è necessario essere in possesso del documento di Responsabilità Civile Moto (RC Moto).

Ci sono poi una serie di polizze accessorie, con le quali l’assicurato può aumentare il livello di copertura. Eccone alcune:
• Polizza Infortuni del Conducente: protegge chiunque sia alla guida del tuo veicolo e garantisce un indennizzo per le invalidità permanenti, sia in caso di torto che di ragione;
• Polizza Tutela Giudiziaria: garantisce assistenza legale in caso di sinistro stradale controverso.

Per scegliere l’assicurazione per ciclomotori più adeguata bastano pochi click. Tra le compagnie che offrono questo servizio e che hanno un preventivatore online di facile consultazione c’è sicuramente Genertel. Se ne hai bisogno per il tuo ciclomotore, basta andare sull’apposito form.

Contenuto realizzato in collaborazione con Genertel.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Leggi articolo precedente:
Kasko o Minikasko cosa scegliere
Assicurazione Kasko o Minikasko: cosa scegliere per la tua auto?

Kasko o Minikasko, cosa scegliere per la tua automobile? Non è una decisione facile, perché sicuramente vuoi un prodotto assicurativo...

Chiudi